• Text Size
  • Contrast

I “Points Verts” diventano “Relais CA”

Oltre che relazionale, la prossimità delle Casse regionali di Crédit Agricole è anche geografica… un valore a cui teniamo molto. La presenza nei territori si manifesta ovviamente attraverso le 6.800 agenzie della rete, ma anche nei 12.000 distributori automatici di banconote e perfino nei camion-banca, dotati di apparecchiature ad alta tecnologia, che sono riapparsi in qualche Cassa regionale. Quasi altrettanto densa, con i suoi 6.000 punti di contatto in ambiente rurale, la rete dei “Points Verts” è meno nota, e poco associata al brand Crédit Agricole.

Nel momento in cui la possibilità di ritirare contanti presso un negozio è facilitata dalla legge che autorizza il cashback, come rilanciare questo prezioso meccanismo, creato nel 1988 in tre regioni francesi (Centro Loira, Loira Atlantico e Rodano)? È il quesito cui ha risposto un gruppo di lavoro operante sotto la supervisione della FNCA e composto da rappresentanti delle Casse regionali, di Crédit Agricole SA e di CA Payment Services.

 

 

I principali obiettivi

Gli obiettivi del progetto sono quattro: 

• rafforzare il raggio d’azione delle agenzie, confermandone il prolungamento, in totale coerenza con il concetto di banca universale di prossimità che caratterizza il Gruppo, e con quello di banca multicanale di prossimità, che definisce le Casse regionali;
• riaffermare la nostra utilità per i territori, in collegamento con la nostra ragion d’essere;
• riaffermare la nostra presenza nei territori, differenziandoci da coloro che li abbandonano, e opporci a concorrenti come Nickel
• rafforzare la dinamica di acquisizione e fidelizzazione dei clienti individuali, attratti dai servizi disponibili, e dei commercianti, remunerati per i servizi forniti e che vedono crescere l’affluenza nei loro punti vendita.

 

 

Una promessa e due assi prioritari

La promessa è in linea con la nostra ragion d’essere: agire ogni giorno nell’interesse dei nostri clienti e della società civile, significa anche fornire ai nostri clienti un servizio universale, disponibile ovunque a tutti, e infondere nuova vita e dinamismo al piccolo commercio.

Per dare concretezza al progetto, sono stati privilegiati due assi di intervento: la comunicazione e l’arricchimento dell’offerta.

Perché comunicare? Per ovviare alla perdita di notorietà rilevata presso la nostra clientela: un’inchiesta svolta presso 3.000 nostri clienti ha mostrato che l’82% di essi non conosceva i “Points Verts”. Il nome scelto, Relais CA, sembrava più esplicito ed esprime con chiarezza il legame con Crédit Agricole.

Al nuovo nome, corrisponde ovviamente un nuovo logo e una nuova segnaletica, particolarmente utile in quanto quella precedente era diversa. Una campagna di comunicazione nazionale affermerà la notorietà del nuovo marchio nel 2020.

È stata inoltre prevista la possibilità di creare degli spazi Crédit Agricole all’interno dei Relais CA, per promuovere offerte digitali come Eko e Globetrotter: un primo passo verso un’ulteriore estensione dell’offerta, che potrebbe integrare l’apertura di un conto di pagamento, simile a quello di Nickel, e la vendita di carte prepagate.

 

 

>> Link verso Flashback sui "Points Verts"

Follow info